Le Aziende

COT – Centrale Ortofrutticola Tarquinia

Logo Centrale Ortofrutticola Tarquinia La Centrale Ortofrutticola di Tarquinia Soc. Coop., fondata nel 1964, con i suoi attuali 120 soci conferenti è una delle più grandi realtà ortofrutticole della Tuscia.

Fin dall’inizio la cooperativa si è caratterizzata per il grande seguito incontrato tra i produttori agricoli della zona che, attraverso un miglioramento continuo delle tecniche di produzione, da oltre quarant’anni, garantiscono al consumatore, un prodotto fresco e genuino.

La produzione, caratterizzata da proprietà climatiche uniche offerte dalla contemporanea vicinanza al mare e all’entroterra oltre che da un vento costante benefico per le piantagioni, offre numerosi tipi diversi di ortofrutta durante tutto l’anno. Per quanto riguarda gli ortaggi, vengono coltivati prevalentemente pomodori, asparagi, cavolfiore, finocchio, zucca e cipolle. Come frutta, abbiamo invece melone, anguria, albicocca  e kiwi.

Complessivamente vengono prodotti ogni anno circa 40 milioni di Kg di prodotti ortofrutticoli.

La produzione, che ricordiamo va avanti per tutto l’anno seguendo la naturale stagionalità di ogni singolo prodotto, occupa quasi 1.000 ettari di territorio pianeggiante limitrofo alla città di Tarquinia.

Coopernocciole

Logo Cooper NoccioleLa Coopernocciole Soc. Coop. Agricola nasce nel 1968 con il nome di Cooperativa dei Produttori di nocciole dei Colli Cimini e Sabatini, e dal 2013 assumerà quello di Coopernocciole Società Cooperativa Agricola. Ad oggi, con i suoi numerosi soci, rappresenta un’importante realtà del settore corilicolo.

La produzione riguarda esclusivamente la “tonda gentile” tipica della zona, dalle proprietà organolettiche straordinarie. La caratteristica principale di questa Nocciola, da non confondere con un difetto, è una parziale pelatura successiva alla fase di tostatura.

Lo stabilimento di stoccaggio, lavorazione e trasformazione del prodotto, che sorge all’interno di un’area di 30.000 metri quadrati, è dotato di moderni macchinari per tutti i cicli di lavorazione, che garantiscono la realizzazione di un prodotto di eccellenza per il consumatore.

Coopernocciole, oltre all’attività di vendita diretta al consumatore, fornisce nocciole sgusciate a diverse aziende protagoniste del panorama nazionale. Questo avviene in particolar modo per il settore dei semi-lavorati (pasta di nocciole, granella di nocciole, nocciole tostate, farina di nocciole) che rappresentano il 15% del fatturato aziendale e che vengono commercializzati e venduti ad aziende nazionali del settore della gelateria, della pasticceria e della dolciaria.

Coopalto

Logo Coop Alto ViterbeseLa cooperativa Centro Agricolo Alto Viterbese nasce nel 1970 per iniziativa di alcuni proprietari e produttori dei comuni di San Lorenzo Nuovo, Bolsena, Grotte di Castro, Gradoli, Acquapendente e Latera per rivalutare la conoscenza e la produzione della patata dell’alto Viterbese IGP.

Una sfida, quella di far diventare gli agricoltori della zona protagonisti di un modo nuovo di fare impresa e di rivalutare i propri prodotti.

La sede si trova a San Lorenzo Nuovo, in località Poggio della Madonna sulla strada Regionale n. 74, che collega San Lorenzo Nuovo a Castel Giorgio ed Orvieto. Qui si svolgono sia le operazioni di stoccaggio e lavorazione delle patate che la vendita.

Oggi la Coop. Centro Agr. Alto Vit. Soc. Coop.Va conta 77 soci, ha una superficie coperta con diversi capannoni di circa 3.400 mq di cui 2.400 circa sono celle frigorifere per la conservazione dei prodotti.

I soci coltivano e conferiscono principalmente patate, come la patata dell’alto viterbese IGP, la patata rossa della Tuscia Viterbese e la patata Viola. In piccola parte anche lenticchie dell’alto Viterbese e cereali come grano tenero, orzo da foraggio e mais.

Il fatturato per circa l’80% è dato dalla lavorazione delle patate che, in stagioni con normali andamenti climatici, raggiungono un quantitativo di tra i 50.000 e i 60.000 quintali.

Da sottolineare che i soci sono tutti della zona dell’Alto Viterbese e che la Cooperativa commercializza solo ed esclusivamente il prodotto conferito.